WHATSAPP, MAIL E RICHIESTE DI LAVORO FUORI ORARIO E NEL WE?

Luglio 2, 2021

“A che ora stacchi?” “Boh, dipende”. “Lavori nel weekend?” “In teoria no”. Quante volte abbiamo a che fare con dinamiche di questo tipo o personalmente o con persone che fanno parte della nostra vita? Ebbene tutto ciò trascura un aspetto molto importante delle nostre giornate: il diritto alla disconnessione dal lavoro.

La disconnessione dal lavoro, ovvero avere la libertà di organizzare la propria vita fuori dall’orario di lavoro a nostro piacimento non solo è un diritto, ma soprattutto una necessità.

Siamo a casa nel weekend o la sera e sullo schermo del nostro smartphone compare una notifica che annuncia l’arrivo di un’email di lavoro o un whatsapp. È un problema cronico che affligge molti team di lavoro che finiscono per comunicare a qualsiasi ora del giorno o addirittura della notte. Non stiamo parlando delle emergenze, che possono capitare, ci mancherebbe, stiamo parlando della routine che è quasi divenuta prassi per alcune aziende e alcune professioni, anche a causa dell’organizzazione dello smartworking durante e post lockdown.

Ci siamo spesi con diversi approfondimenti sulla pagina Dc Group su un argomento molto attuale: bilanciare vita lavorativa e privata è fondamentale!

La verità è che tanti italiani faticano ancora a trovare un equilibrio tra i due aspetti. Alcuni dipendenti non riescono a staccarsi completamente dall’ambito lavorativo a fine giornata, altri sono più o meno “costretti” da scadenze, dalle esigenze della propria azienda o da abitudini sbagliate.

Il “diritto alla disconnessione” è un tema che le aziende devono invece prendere in grande considerazione, monitorare e analizzare, per il benessere delle proprie risorse e per avere un team più lucido e produttivo.

In DC GROUP abbiamo attuato un semplice vademecum per non incappare mai in queste situazioni di disagio e malessere per le nostre risorse:

1 ) Rispettare il tempo libero delle persone;

2) Dare il buon esempio anche nei ruoli apicali;

3) Stabilire delle regole per tutelare le risorse;

4) Gestire le comunicazioni nell’orario di lavoro (salvo emergenze);

5) Ascoltare i feedback di ogni risorsa una volta al mese;

6)Raccogliere suggerimenti da ogni ufficio per migliorare concentrazione, proattività e produttività in azienda;

7) Coinvolgere i dipendenti in attività extra-lavoro;

8) Basta email e notifiche fuori dall’ufficio, salvo rare eccezioni/emergenze;

9) Corsi di aggiornamento e formazione sulla policy aziendale e sul bilanciamento vita privata/lavoro;

10 ) Premiare la produttività singola, di ogni ufficio e dell’azienda!

E la tua azienda? Come si comporta? Raccontaci la tua esperienza personale!

Resta connesso

Iscriviti alla
newsletter

Iscriviti all nostra newsletter per rimanere
aggiornato sul lavoro di DC GROUP
e scoprire tante novitá!