Green Deal Industrial Plan»: il piano Ue per aziende sempre più green

Gennaio 19, 2023

Ursula Von der Leyen, Presidente della Commissione europea, ha anticipato a Davos un’iniziativa legislativa mirata a rendere le aziende a basso impatto ambientale

È stato “varato” il «Green Deal Industrial Plan», il percorso finalizzato a rendere le aziende sempre più sostenibili, riducendo progressivamente l’impatto ambientale, salvando posti di lavoro e contribuendo in maniera decisiva al raggiungimento degli obiettivi climatici fissati dall’Ue.

“Il piano ambizioso dell’esecutivo comunitario è stato annunciato dalla Presidente Ursula von der Leyen al World Economic Forum di Davos e rappresenta la risposta europea all’Inflation Reduction Act, il programma di sussidi statali da 433 miliardi di dollari con cui il presidente statunitense Joe Biden vuole sovvenzionare le aziende che producono sul proprio territorio”, scrive Vincenzo Genovese su Linkiesta.

Il «Green Deal Industrial Plan» supporterà gli investimenti di quelle aziende ed industrie che adotteranno politiche e tecnologie a ridotto impatto ambientale, con l’obiettivo di sostenerne la competitività all’interno dei mercati globali e di rendere l’Europa sempre più green.

 

Il Net zero industry act

“Si partirà con la scrittura e la presentazione da parte dell’esecutivo europeo del Net zero industry act – scrive Ivonne Carpinelli su la Repubblica – una legge per stimolare la nascita e la crescita dell’industria verde, attenta alla promozione dello sviluppo sostenibile per comunità e territori”.

L’obiettivo sarà quello di semplificare e accelerare le autorizzazioni per i nuovi siti di produzione di tecnologie pulite che poi le aziende adotteranno.

Le aziende che saranno virtuose nel rispettare i canoni dell’«industria pulita» saranno sostenute e premiate dall’Ue.

“Altri punti importanti del «Green Deal Industrial Plan» sono il supporto allo sviluppo delle competenze nel settore delle nuove tecnologie e un’ambiziosa agenda di accordi commerciali, che sfrutti al meglio i vantaggi delle partnership di lungo corso (come quelle con Canada e Regno Unito) e di quelle ancora da concretizzare (Messico, Cile, Nuova Zelanda, India, Indonesia e Paesi del Sudamerica)”, leggiamo ancora su Linkiesta.

La strada che conduce al raggiungimento dell’obiettivo net zero segna la più grande trasformazione dei nostri tempi. L’Europa ha tutte le carte in regola: talenti, ricercatori, industria. E da pochi giorni ha un piano per il futuro, «Green Deal Industrial Plan». Al di là degli aspetti più tecnici e dell’aspetto politico, noi di Dc Group sosteniamo da sempre la necessità di un cambio culturale in Italia che ponga come priorità il raggiungimento degli obiettivi climatici e di sostenibilità fissati dall’UE.

Translate »

Resta connesso

Iscriviti alla
newsletter

Iscriviti all nostra newsletter per rimanere
aggiornato sul lavoro di DC GROUP
e scoprire tante novitá!